Iscriviti gratis a Psylife

Come sviluppare Resilienza nel post Covid, 7 consigli

Da uno studio dell’Università di Oxford-Padova arrivano dei dati preoccupanti relativi al danno economico determinato dal lockdown : Il 42% dei lavoratori a tempo determinato ha perso il lavoro, così il 35% degli autonomi, e l'85% dei giovani intervistati sono soggetti ad ansia, noia e depressione.

Sono evidenti le problematiche e le difficoltà che la nostra economia ha subito e deve affrontare a causa della chiusura totale del Paese. Basti solo pensare al calo drastico del flusso turistico internazionale che ha messo in ginocchio le strutture ricettive, i ristoratori, molti negozi  ed ovviamente l’enorme indotto che ruota intorno a tali realtà economiche. Molte persone oltre ad aver perso il lavoro, o ad aver ridotto considerevolmente i loro guadagni, vivono un dramma maggiore che è l incertezza del domani; questo genera ansia, panico, rabbia e crisi depressive.

Che cosa provoca questo a livello psicologico? Che conseguenze dobbiamo aspettarci?

Claudio Mencacci, Direttore Dipartimento Neuroscienze e Salute Mentale, ASST Fatebenefratelli-Sacco, Milano ha detto : "L’emergenza sanitaria prolunga la sua ombra sul benessere psicologico delle persone, con effetti a breve e a lungo termine i cui esiti si potranno vedere anche nei prossimi anni” - "Nell’arco di qualche mese si è verificato, infatti, un aumento dei sintomi depressivi nella popolazione a causa della concomitanza di più fattori di rischio quali distanziamento sociale, solitudine, paura del contagio ed evitamento, ma prevediamo anche una crescita delle depressioni dovuta da un lato alle conseguenze di una serie di lutti complicati e dall'altro dall’imminente crisi economica. Basso reddito e aumento della disoccupazione determineranno, secondo diversi studi, un rischio 2-3 volte superiore di ammalarsi".

Che cosa possiamo fare per prevenire conseguenze psicologiche di questo genere?

Come intervenire affinchè le fragilità del momento non sfocino in dei veri e propri disagi che potrebbero minare in maniera importante la nostra serenità psicologica?

Vorrei provare a darti 7 consigli o spunti di riflessione che possano facilitare la ripresa, magari innescando un processo di resilienza, di ottimismo e di benessere psicologico.

Io sono Roberto Ausilio psicoterapeuta, mi occupo da più di 15 anni di aiutare le persone e le coppie a vivere al meglio e al massimo la loro vita grazie alla psicologia pratica.

Se ti piacciono questi argomenti iscriviti al canale youtube Psicologia e Vita,  e seguimi sui vari social.

 

  1. Attività fisica, rimettersi in moto da un punto di vista aerobico, aumentare la propria elasticità muscolare e forza fisica.
  2. Coltivare buone relazioni con gli altri. Le relazioni sono nutrienti psicologicamente ed inoltre ci danno la possibilità di tessere delle reti sociali che spesso sono anche di aiuto economico.
  3. Dedicarsi a propri hobby e interessi, sono quelle attività utili a ricaricarci, a rilassarci psicologicamente perché consentono di attivare benessere e creatività.
  4. Buone letture. La lettura fa bene al cervello, perché ne aumenta le connessioni e riduce lo stress.
  5. Immergersi nella natura. La natura è fonte di ispirazione e ci dona una grande carica ed energia vitale.
  6. Amore. Dedicarsi ad una sana relazione di coppia, coltivare rapporti di amore autentico e reciproco.
  7. Pianificazione. Pianificare le nostre giornate in base a quello che sono i nostri valori, i nostri principi, i nostri obbiettivi.

 

Perché tutto questo? Perché come diceva Pablo Neruda : “Nascere non basta.

È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno.

 

Dr. Roberto Ausilio  – Psicologo Psicoterapeuta 
www.robertoausilio.it  

Info e appuntamenti

 

Restiamo in contatto?

 

Riferimenti bibliografici:

https://www.fanpage.it/attualita/con-la-crisi-economica-post-covid-depressione-in-aumento-si-rischiano-200mila-casi-in-piu/

 

Close

50% Complete

Quasi fatto

Inserisci i tuoi dati per accedere ai contenuti